Caricamento Eventi

« Tutti Eventi

  • Questo evento è passato.

Premiazione del Premio Garp Under 30 “Città di Bologna” e live set di Edwest e Blanket Fort

28 maggio 2016 @ 19:00 - 23:55

Premio Garp Under 30 "Città di Bologna"La serata alle Serre dei Giardini si apre con un reading di Alice Diacono, accompagnata dalla selezione musicale de Il Signor Mazzi.

Alle 20 è il momento della premiazione del vincitore del Premio Garp Under 30 “Città di Bologna”, che verrà insignito della Turrita di bronzo del Comune di Bologna.
Il premio, intestato alla Città di Bologna, si propone come un nuovo ed esclusivo premio letterario nazionale destinato alla migliore opera di narrativa scritta da un autore under 30.
La mission del premio è quella di individuare e promuovere la migliore opera narrativa pubblicata da autori under 30, al fine di incrementarne la diffusione e valorizzare opere e autori di qualità, divenendo così il punto di riferimento per tutti gli scrittori di questa fascia di età, per gli editori e per i lettori.
Una giuria di qualità, diversa ogni anno, indicherà una selezione di opere, nella modalità in cui ciascun giurato dovrà designare a sua scelta due titoli di under 30 fra quelli usciti l’anno precedente. Le opere così selezionate – il cui elenco sarà diffuso a mezzo stampa – saranno sottoposte alla lettura e alla valutazione di tutti i giurati, la cui media dei voti darà origine alla classifica finale.

La lista dei selezionati all’edizione 2016 è la seguente:
Marco Cubeddu, Pornokiller (Mondadori)
Luciano Funetta, Dalle rovine (Tunuè)
Ilaria Gaspari, Etica dell’acquario (Voland)
Claudia Grande, Una rosa gialla di carta (Giovane Holden)
Ginevra Lamberti, La questione più che altro (Nottetempo)
Marco Marsullo, I miei genitori non hanno figli (Einaudi Stile Libero)
Vilo Mei, Whatsername (Porto Seguro)
Lavinia Petti, Il ladro di nebbia (Longanesi)

Dopo la premiazione, seguiranno i concerti di Edwest e Blanket Fort.

EdwestDavide Pelliciari, in arte Edwest, è un ragazzo di vent’anni della provincia di Modena.
All’età di 15 anni inizia a strimpellare la chitarra e a prendere le prime lezioni.
Dopo qualche anno si cimenta nel canto e inizia a scrivere canzoni.
Nel 2015 inizia a lavorare al suo primo album chiamato “Welcome Home, Alaska” che uscirà a Settembre 2016.
L’album conterrà 6 canzoni originali di genere Indie folk acustico, scritte e prodotte da lui e registrate nello studio di registrazione Dirty Bit Studio di Modena.
Gli artisti a cui si ispira maggiormente sono, per la maggiorparte, artisti americani come Bon Iver, Death Cab for Cutie, The Paper Kites, Ed Sheeran, Passenger, Jeremy Messersmith, William Fitzsimmons e tanti altri.

Blanket FortBlanket Fort è un progetto nato un po’ per caso e un po’ per esigenza, tra la sua cameretta a San Gemini – il piccolo paese in cui vive ed è cresciuto – e quella di Giulio Ronconi (Hey Saturday Sun) dove ha passato gli ultimi anni dell’adolescenza, che purtroppo o per fortuna non è ancora finita.
Il suo primo approccio con la musica è stato alla tenera età di sette anni, quando sua madre lo costringeva ad andare a lezione di pianoforte tutti i martedì appena pranzo, mentre invece avrebbe preferito vedere Dragon Ball come tutti i bambini o comprarsi cinque euro di Goleador dal tabaccaio sotto casa.
Il suo secondo approccio c’è stato a quindici anni, quando ha iniziato a suonare la chitarra di papà e suo fratello gli insegnava i pezzi degli Incubus e ha iniziato ad andare a lezione al Pan Pot, una scuola di musica di Terni dove ha suonato per la prima volta con altre persone.
Il suo terzo importante approccio è stato a diciassette anni, quando ha cominciato a suonare con i Don Boskov prendendo parte per la prima volta alla scrittura di un pezzo e alla registrazione di un EP.
Oggi ha diciannove anni e Blanket Fort è il suo più recente approccio alla musica, ha scritto il primo EP (The Best You Can Is Good Enough) ad ottobre 2014, poco dopo gli esami di maturità.
A novembre 2014 ha suonato per la prima volta dal vivo, alla Taverna Del Torchio, durante una serata di Degustazioni Musicali. A marzo 2015 ho accompagnato Old Seed per alcune date del suo tour italiano e il 19 maggio 2015 sulla spiaggia ha vinto il contest di Indiepolitana.