Premio Garp Under 30 "Città di Bologna"Il premio, intestato alla Città di Bologna, si propone come un nuovo ed esclusivo riconoscimento letterario nazionale destinato alla migliore opera di narrativa scritta da un autore under 30, ed è promosso dall’associazione di promozione sociale “Il mondo secondo Garp” in collaborazione con il Comune di Bologna e il Comitato Giovani della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO.
La mission del premio è quella di individuare e promuovere la migliore opera narrativa pubblicata da autori under 30, al fine di incrementarne la diffusione e valorizzare opere e autori di qualità, divenendo così il punto di riferimento per tutti gli scrittori di questa fascia di età, per gli editori e per i lettori.
Una giuria, diversa ogni anno, indicherà una selezione di opere, nella modalità in cui ciascun giurato dovrà designare a sua scelta due titoli di under 30 fra quelli usciti l’anno precedente. Le opere così selezionate saranno sottoposte alla lettura e alla valutazione di tutti i giurati, la cui media dei voti darà origine alla classifica finale.
Il premio nasce all’interno delle iniziative legate al Garp Festival – Festival letterario di autori under 30, che si svolge annualmente a Bologna. L’edizione 2016 della manifestazione è patrocinata da Comune di Bologna, Città metropolitana di Bologna, Regione Emilia-Romagna e Comitato Giovani della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, con il contributo di Coop Alleanza 3.0 e Galleria Cavour Green, in media partnership con RadioLibri, Radio Città del Capo, The Bottom Up e Luce narrante – filmmaking.

La giuria dell’edizione 2016 è composta da: Matteo Bortolotti (scrittore e operatore culturale), Gabriele Dadati (scrittore ed editore), Federico Ferrari (giornalista e rappresentante del Comitato Giovani UNESCO), Gianluca Morozzi (scrittore), Valentina Manchia (giornalista e critica), Marco Nardini (agente letterario e presidente dell’associazione “Il mondo secondo Garp”).

La selezione della giuria dei titoli in gara all’edizione 2016 del Premio è la seguente:

  • Marco Cubeddu, Pornokiller (Mondadori)
  • Luciano Funetta, Dalle rovine (Tunuè)
  • Ilaria Gaspari, Etica dell’acquario (Voland)
  • Claudia Grande, Una rosa gialla di carta (Giovane Holden)
  • Ginevra Lamberti, La questione più che altro (Nottetempo)
  • Marco Marsullo, I miei genitori non hanno figli (Einaudi Stile Libero)
  • Vilo Mei, Whatsername (Porto Seguro)
  • Lavinia Petti, Il ladro di nebbia (Longanesi)

La proclamazione del vincitore avverrà il 28 maggio alle ore 21 presso Le Serre dei Giardini, in via Castiglione 134 a Bologna. Il primo classificato riceverà la Turrita di bronzo, una delle onorificenze civiche del Comune di Bologna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *